secondo stralcio della rete ecologica del quartiere Leuca a Lecce

Rigenerazione Urbana Lecce website
Rigenerazione Urbana Lecce Fb page

PROGRAMMA INTEGRATO DI RIGENERAZIONE URBANA

Recupero ambientale dell’area urbana ex cave di Marco Vito e di Via Leuca:

“asse commerciale e verde attrezzato, secondo stralcio della rete ecologica relativa al quartiere Leuca”.

Premessa

Dal laboratorio “Scusi per via Leuca?” e dagli esiti del Planning for real, sono emersi in modo piuttosto netto diverse esigenze che sono state raccolte in 9 tematiche:

  • accessibilità e mobilità
  • luoghi di sosta e di confort
  • aree verdi e verde diffuso
  • luoghi per i bambini
  • risorse idriche e punti acqua
  • luoghi per arte spettacolo e cultura
  • sport
  • commercio e servizi
  • animali liberi

Dall’analisi dei temi si evince una sostanziale esigenza di miglioramento dello spazio pubblico. La mancanza di servizi, il diffuso senso di abbandono che è stato registrato nei colloqui con gli abitanti  e un evidente senso di impossibilità del cambiamento. Ogni tema è stato oggetto di discussione tra i progettisti, l’amministrazione, gli abitanti e i partecipanti al laboratorio. Per poter intervenire efficacemente su ognuna delle questioni si è proceduto ad individuare diverse tipologie di intervento calibrate in funzione delle proposte degli abitanti e attraverso il laboratorio di co-progettazione portato avanti con le associazioni.

 

Il progetto

Tema del progetto è la mobilità lenta e il potenziamento del verde urbano diffuso che nel quadro generale del Documento Programmatico del Piano di Rigenerazione Urbana del quartiere Leuca-Ferrovia va a costituire il secondo stralcio della rete urbana ecologica come evidenziato nel paragrafo 1.1 (Fig.1). L’idea è quella di far attraversare il quartiere da un sistema di strade a traffico rallentato (zona 30) a 30 km orari integrato con un sistema di aree di sosta, isole verdi, punti acqua, sedute, attrezzature per biciclette.

Il progetto si configura come una vera e propria ricostruzione paesaggistica e prevede la sostituzione del manto stradale in asfalto con masselli autobloccanti in cls di colore chiaro lungo tutto il tratto descritto al paragrafo precedente, con riduzione della carreggiata e per lunghi tratti percorribile solo in un unico senso ed eliminazione dei marciapiedi. Infatti data la bassa velocità e la riduzione dello spazio carrabile sarà possibile portare tutta la sezione stradale ad un unico livello con le dovute pendenze in modo da annullare percettivamente, ma non nella funzionalità, la distinzione tra spazio per i pedoni e spazio per le auto offrendo così un’immagine dei luoghi più simile ad una piazza urbana costellata da alberi e arbusti di provenienza mediterranea. È inoltre previsto l’uso dell’ecorivestimento per le aree pedonali e di prodotti tipo fotofluid per le strade carrabili, prodotti che sfruttano il principio della fotocatalisi, reazione chimica che imita la fotosintesi clorofilliana degli alberi nell’assorbire e trasformare le sostanze inquinanti in elementi non nocivi.

In particolare gli obiettivi che il progetto si propone di raggiungere sono:

  • potenziamento della connessioni della rete ecologica urbana
    • connessione tra il centro storico e la periferia urbana fino alle cave di Marco Vito
    • risistemazione paesaggistica delle strade di connessione (Via Leuca-Via Pordenone si connettono al I stralcio della rete ecologica)
  • calmierizzazione del traffico su tutto l’asse di Via Leuca
    • riduzione del tracciato carrabile
    • risagomatura del tracciato carrabile
    • portali di ingresso alla zona 30
    • ripavimentazione di tutto il tratto stradale
  • razionalizzazione dei parcheggi
    • creazione di stalli a spina di pesce
  • potenziamento del verde urbano:
    • inserimento di alberature autoctone
    • inserimento di 36 isole verdi lungo il percorso (3000 mq)
  • potenziamento dell’attrattività commerciale
    • ripavimentazione degli spazio prospiciente le attività commerciali lungo tutto il tratto
    • allargamento dei marciapiedi fino a 4 mt
  • abbassamento dell’inquinamento da co2
    • traffico regolamentato
    • verde urbano
    • uso di asfalto fotocatalitico
  • miglioramento della sicurezza stradale
    • potenziamento e miglioramento della rete di illuminazione pubblica
    • zona 30
    • percorsi casa-scuola
  • percorso salute (centro urbano-parco delle cave)
    • percorso per lo jogging
    • distribuzione lungo tutto il tratto di attrezzature per attività motorie
  • attività di partecipazione degli abitanti
    • quota di servizi del quadro economico da assegnare tramite bando di evidenza pubblica per attività di partecipazione gestite da associazioni o raggruppamenti temporanei di cittadini per la promozione e implementazione delle attività di rigenerazione urbana come segnalato dal DPRU del Quartiere Leuca-Ferrovia e in continuità con l’esperienza del progetto per il I stralcio della rete ecologica

 

I numeri

Area complessiva del progetto: 34.500 mq (Via Pordenone-Via Leuca-Piazza Italia)

Lunghezza del percorso: 1,5 km

 

Oggi Domani
Asfalto 25.000 mq 8.500 mq
Marciapiedi 9.500 mq 18.800 mq
Verde diffuso 1000 mq 7.200 mq
Alberi e arbusti 218 2040
Parcheggi 350 400
Aree attrezzate 0 1,5 km diffuse lungo il percorso
Interventi delle associazioni 0 Previsti 30 interventi da proporre  all’amministrazione